INAIL "albergo"

Il complesso terminato nel 1983, che occupa il lotto d'angolo tra via Cipro e via Cefalonia a Brescia, è formato da due volumi, l'uno cilindrico, in origine destinato ad albergo, l'altro un prisma composito, sede per uffici, entrambi di otto piani e posti sopra una piastra unificante di due piani. Alla composizione viene impresso dinamismo con il posizionamento della torre, a sbalzo rispetto la piastra sottostante, e con la torsione in pianta del blocco degli uffici, che si pone in diagonale rispetto al reticolo ortogonale di base. La struttura portante è in cemento armato, le facciate del complesso sono realizzate con pannelli prefabbricati in cemento, posti a formare le finestre a forte strombatura.

Paolo Dabbeni continua la tradizione professionale inaugurata con il nonno Egidio, noto architetto bresciano a cui si devono importanti edifici liberty. Con questa opera, progettata nel 1973 ma terminata un decennio più tardi, Paolo Dabbeni precisa il suo linguaggio architettonico, nel quale è fondamentale la ricerca tecnologica, che si esplica anche con l'uso di componenti della prefabbricazione.

BresciAColori Vol.1

gilbo.it